Forex Swap – Informazioni Utili

Nel settore del Forex uno swap è un acquisto simultaneo alla vendita di valori identici di una valuta contro un’altra, con due date di diverso valore. Uno swap forex è costituito da due parti,
un’operazione di cambio a pronti e un’operazione di cambio a termine.

Questi due azioni sono eseguite contemporaneamente per la stessa quantità, e quindi si compensano. È comune avere anche degli scambi forward  forward, dove entrambe le operazioni sono per fissate a date, diverse, nel futuro.

Di gran lunga l’uso più comune dello swap Forex è quello che fanno le istituzioni bancarie al fine di finanziare i loro bilanci in valuta estera. Una volta che una transazione in valuta estera viene depositata, il titolare della stessa ha una posizione long in una valuta e una posizione short in un’altra valuta. Al fine di raccogliere o di pagare gli interessi dovuti durante la notte su questi saldi in lingua straniera, alla fine di ogni giornata tutti i saldi in valute estere saranno chiusi e verranno istituite nuovamente per il giorno successivo.

L’interesse riscosso o pagato ogni sera viene chiamato come costo di mantenimento.

Il rapporto tra spot e forware viene organizzato come segue

F = s((1 + r1)/(1 + r2)) elevato alla T, dove

F = forward rate
S = tasso spot
R1 = tasso di interesse semplice del termine in valuta
R2 = tasso di interesse semplice della valuta di base
T = Tenore, calcolato in base ad una adeguata convenzione di calcolo giorni.

I punti forward o swap point sono poi visti come la differenza tra forware e spot, F – S.

L’analisi degli swap point è una cosa che bisognerebbe fare con attenzione nel Forex, dato che ci permette di avere una maggiore conoscenza del mercato. Sicuramente l’operatività sugli swap point, dopo averci preso un po’ la mano, ci permette di avere delle grosse soddisfazioni.

Tempestività della Comunicazione Disciplinare

Uno degli elementi fondamentali in cui si articola il procedimento disciplinare è il principio di immediatezza della contestazione. Tale principio è volto, per un verso, ad “assicurare al lavoratore incolpato il diritto di difesa nella sua effettività, così da consentirgli il pronto allestimento del materiale difensivo per poter contrastare più efficacemente il contenuto degli addebiti e, dall’altro, nel caso di ritardo della contestazione, a tutelare il legittimo affidamento del prestatore… sulla mancanza di connotazioni disciplinari del fatto incriminabile”. Con la conseguenza che, in caso di contestazione tardiva, l’esercizio del potere disciplinare è precluso e l’eventuale sanzione irrogata è invalida. La contestazione, cioè, deve essere tempestiva rispetto all’accadimento del fatto o alla notizia del medesimo, pena la decadenza del potere disciplinare.

Tale caratteristica, tuttavia, va intesa in senso relativo, cioè non con riferimento al momento dell’infrazione, ma a quello in cui il datore di lavoro ne abbia conoscenza, tenendo conto delle peculiarità del caso concreto e della complessità dell’organizzazione aziendale. La contestazione deve avvenire per scritto, per un esempio è possibile vedere questo modello di lettera di richiamo disciplinare su questo sito.

Il criterio di immediatezza, il cui apprezzamento è riservato al giudice di merito, deve, in effetti, “tener conto delle ragioni oggettive che possono ritardare la percezione o il definitivo accertamento e valutazione dei fatti contestati (da effettuarsi in modo ponderato e responsabile anche nell’interesse del lavoratore a non vedersi colpito da incolpazioni avventate), soprattutto quando il comportamento del lavoratore consista in una serie di fatti che, convergendo a comporre un’unica condotta, esigono una valutazione unitaria, in modo che l’intimazione del licenziamento può seguire l’ultimo di questi fatti, anche ad una certa distanza temporale da quelli precedenti”.

Pertanto, il principio della immediatezza della contestazione disciplinare è interpretato con “ragionevole elasticità, essendo lo stesso compatibile con un intervallo di tempo necessario al datore di lavoro per il preciso accertamento delle infrazioni commesse dal lavoratore che non sia però contrario alla buona fede e non renda impossibile o eccessivamente difficile la difesa del lavoratore”. Per esempio, lo svolgimento di un’attività lavorativa altamente qualificata può alterare il concetto di immediatezza della contestazione nel licenziamento disciplinare, nel senso che è idoneo a dilatare il tempo a disposizione dell’azienda per formulare la contestazione stessa[.

L’applicazione in senso relativo del principio di immediatezza, tuttavia, non lo svuota in termini di efficacia. Infatti, secondo la Cassazione, si deve ritenere che tra l’interesse del datore di lavoro a prolungare le indagini in assenza di una obiettiva ragione ed il diritto del lavoratore ad una pronta ed effettiva difesa, prevalga la posizione di quest’ultimo, tutelata ‘ex lege’, senza che abbia valore giustificativo, a tal fine, la complessità dell’organizzazione aziendale.

Indicatori che Influenzano le Valute

Vediamo in questo articolo quali sono i principali indicatori economici che muovono le coppie di valute più importanti sul mercato del Forex.

Iniziamo dal vedere che cosa muove la coppia di valute EUR / USD.

Sicuramente bisogna elencare gli indicatori economici USA
US Non Farm Payroll, ovvero la misura di nuovi posti di lavoro creati negli Stati Uniti
I tassi di interesse così come decisi dal FOMC
la bilancia commerciale USA e la bilancia commerciale europea, ovvero la proporzione tra esportazioni e importazioni
Conto Corrente USA
afflusso di capitali al tesoro degli Stati Uniti
Prodotto interno lordo USA, che misura la crescita dell’economia
Le vendite al dettaglio negli USA, che misurano la forza delle spese al consumo
Indice dei prezzi al consumo, noto anche come CPI, che è una misura dell’inflazione in Europa.
Cosa si muove invece la coppia di valute USD / JPY? Oltre a tutti gli indicatori economici degli Stati Uniti, che abbiamo visto prima, ci sono anche una serie di dati importanti dell’economia giapponese:

riunioni di politica monetaria da parte della banca centrale del Giappone
bilancia commerciale giapponese, ovvero le importazioni contro le esportazioni
Prodotto interno lordo, cioè la crescita economica del Giappone
indice dei prezzi al consumo, che sono una misura dell’inflazione
indice della produzione industriale, cioè una misura dell’attività nel settore manifatturiero giapponese
indice delle vendite al dettaglio, cioè una misura della forza delle spese di consumo
rapporto Tankan, cioè una valutazione delle condizioni del business giapponese
Infine vediamo quali sono i dati fondamentali che muovono la coppia di valute GBP / USD, oltre tutti gli indicatori economici degli Stati Uniti.

Bisogna guardare:
i prezzi delle case nel Regno Unito, che sono il primo indicatore della forza della sterlina
gli incontri della Banca d’Inghilterra, che forniscono uno schema di politica monetaria e di variazioni dei tassi di interesse
tasso di disoccupazione nel Regno Unito
dati delle vendite al dettaglio.

Molto interessante.

Importanza della Conoscenza nel Forex

Il mercato del Forex è legato alla conoscenza. Tutti i trader, novizi o professionisti, devono sapere questa cosa. Più si conosce e più si riuscirà a guadagnare denaro da questo mercato. Che tipologie di conoscenza sono necessarie per poter investire con successo nel mercato delle valute?

Possiamo senza dubbio dire che, per prima cosa, occorre conoscere in generale il mercato del Forex, ovvero che cosa è e in che cosa consiste. Occorre sapere che cosa è una coppia di valute, cosa significa la prima valuta di una coppia e cosa indica, invece, la seconda valuta di una coppia. Occorre inoltre sapere perché c’è differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita di una coppia di valute e che cosa è lo spread.

Bisogna poi sapere quali sono le diverse modalità di investimento nel mercato del Forex, sia in termini di durata delle operazioni che si aprono, sia in termini di tipologia di dati che si prendono in considerazione. Nel primo caso si può parlare di forex a breve termine (come ad esempio il day trading o addirittura lo scalping) e di forex a medio / lungo termine (nel caso in cui si decida di investire per 1 settimana, 1 mese o addirittura per più tempo). Nel secondo caso invece si può parlare di analisi tecnica (ovvero investire tenendo di fronte i grafici e i prezzi passati) e di analisi fondamentale (ovvero investire andando a studiare il mercato e le notizie).

In tutti i casi occorre conoscere che cosa significano i prezzi passati e che tipologia di formazione grafica stanno assumendo i prezzi attuali, oltre al fatto che bisogna rimanere sempre aggiornati sul mercato e sulle notizie, il che significa conoscere con attenzione che tipologia di influenza viene data da una determinata notizia piuttosto che da un’altra. La conoscenza, come abbiamo visto, è importante. Se si vuole iniziare a fare forex con successo, occorre studiare.

Cosa Sono i Pivot Point

Se vi piace dilettarvi nel commercio del forex allora avrete sicuramente sentito parlare dei pivot point, magari ne avete anche incontrati alcuni durante il vostro trading. Proprio il concetto di pivot point è stato di grande aiuto a tanti operatori sui mercati finanziari dal momento in cui essi sono stati sviluppati.

Anche se sono relativamente nuovi per il mercato del forex e si potrebbe non avere familiarità con i modi in cui possono essere usati e con i vantaggi che essi hanno, è importante evitare delle operazioni che vanno sostanzialmente contro i pivot point, dato che hanno una grande forza all’interno degli operativo del mercato delle valute.

Quindi, quali sono tali pivot point? In sostanza, i pivot point sono il punto in cui ci sono dei perni del mercato, cioè il punto in cui il mercato va in direzione opposta alla sua tendenza attuale. Per esempio, se il mercato è in una tendenza rialzista, allora il pivot point sarà quello in cui il mercato comincia ad essere ribassista. Lo stesso vale anche al contrario, ovvero se il mercato un trend ribassista, allora si ha il pivot point nel momento in cui tale mercato inizia ad essere rialzista.

Prevedere con precisione quando si avranno dei pivot point sul mercato è una cosa molto importante, oltre che decisamente utile per i trader di valuta. Poter prevedere accuratamente i pivot point permetterà al trader di decidere, in modo efficace, quando massimizzare i profitti e quando invece ridurre al minimo, o addirittura eliminare, le perdite.

Così come si fa a determinare il possibile pivot point per un dato mercato in un dato giorno? I pivot point sono calcolati attraverso più modi, ma più spesso, e più facilmente, sono determinati facendo un calcolo di media tra il prezzo di apertura e di chiusura del giorno, considerando anche i punti più alti e quelli più bassi del giorno precedente.